sabato 27 ottobre 2007

Sala Parto 2.0 e sindrome vasovagale

Visto che cerco l'ispirazione per aggiornare il blog e che non la trovo (solite polemiche e solite opportunità su telco e new media), attendo intanto che arrivi il piccolo Giulio, e mi alleno andando a visitare la sala parto.

Difficilmente eviterò un sindrome vasovagale, a meno che non escogiti qualche trucco tipo farmi mettere un lettino vicino a mia moglie o portarmi una sdraio da campeggio :) (Da quest'attività collaborativa e partecipativa il 2.0). Se convinco le ostetriche di Treviso ve lo dico e brevetto l'idea (in US visto che in Italia non si può).

Se volete sapere che cosa è una sindrome vasovagale cercate pure su google, e non troverte molto.

Soprattutto troverete che non vi è rimedio e che bisogna conviverci e saperla evitare. Non è una cosa grave se legata a fattori psicologici, anzi la chiamano la malattia dei sani.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Accidenti chiaro che un futuro papà è emozionato ma è la futura mamma quella che deve fare il lavoro più duro, ti pare il caso di fare la vittima?? Sindrome vasovagale...!

Pensa che se avverti i sintomi tu ti puoi prendere una sedia, o appoggarti al muro, per terra, puoi anche sventagliarti un fazzoletto in faccia...se si sente male tua moglie che fa? Eh niente, mica può rimandare il parto! è costretta ad affrontare la cosa a pugni e denti stretti, nessuno le permette di stare fuori dalla stanza ad aspettare!
Spero proprio che, sdraio o no, tu le sia stato accanto dimostrando che vuoi condividere in qualche modo le sue fatiche e le paure, e spero anche che le abbia dimostrato poi tutta l'ammirazione del mondo per il suo impegno e coraggio...
le madri si meritano davvero tutta l'ammirazione del mondo...però spesso i papà sono troppo presi da sè stessi, dal proprio orgoglio di padri e dai loro deliziosi frugoletti per accorgersi di quanto sono brave ed eccezionali le mamme!

Cmq i'm happy per il frugolo, auguri a tutti e complimentoni alla mamma!
PS: auguri anche al papà, spero che sappia essere un buon padre e soprattutto buon compagno di vita e amore per la sua innamorata...