giovedì 7 agosto 2008

Chi sarà il prossimo fornitore di servizi di fonia del governo .... Microsoft

http://www.tomshw.it/news.php?newsid=15017

Un da un pò che lo dico, ormai Microsoft si propone come operatore di servizi tipici di una TLC come la fonia, allargandosi poi a tutto il mondo della Unified Communication.

Non entro nel merito Politico di avere scelto per l'accordo Microsoft (... forse mancavano le competenze e le tecnologie agli italiani ? ... dubito da quanto ho visto in giro nei vari laboratori e nelle reti dei provider del nostro bel paese).

Quello che invece mi impressiona (ma ormai non più di tanto), e come le telco siano assolutamente passive rispetto a queste operazioni

da quanto dice l'articolo:
...

"Nel Protocollo firmato oggi Microsoft Italia si impegna anche ad attivare a Roma entro il mese di febbraio 2009 un Centro di Competenza VoIP e Unified Communication, struttura focalizzata alla diffusione dell’utilizzo della tecnologie VoIP e di Comunicazione Integrata in particolare nel settore pubblico; tale Centro di Competenza verrà federato con quello analogo già inaugurato lo scorso giugno presso la sede Microsoft di Segrate, al fine di garantire una copertura ottimale sia del territorio nazionale che dei diversi settori economici, dal pubblico al privato", si legge nel comunicato ufficiale.

...

... con un sol colpo Microsoft potrebbe diventare il fornitore della fonia della pubblica amministrazione Italiana. Non vi sembra assurdo ?

Passare dalla PA, ai distretti industriali il passo è breve ... e così via ... in particolare per chi ha fatto della pianificazione strategica la sua arma di battaglia.

Nessun commento: